Questo sito utilizza cookie anche di terze parti per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui.
Continuando nella navigazione o chiudendo questo banner dai il tuo consenso all'uso dei cookie.     OK 



Chi siamo Contatti Pubblicità Visure Registrati Perso la Password?
User: Pwd:
 
CODICE DEL PROCESSO TELEMATICO






Regolamento per l'adozione del processo telematico (D.M. 21-02-2011, n. 44)
Regolamento concernente le regole tecniche per l'adozione nel processo civile e nel processo penale delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, in attuazione dei principi previsti dal decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, e successive modificazioni, ai sensi dell’articolo 4, commi 1 e 2, del decreto-legge 29 dicembre 2009, n. 193, convertito nella legge 22 febbraio 2010 n.24.
PREAMBOLO
Art. 1Ambito di applicazione.
Art. 2Definizioni.
Art. 3Funzionamento dei sistemi del dominio giustizia.
Art. 4Gestore della posta elettronica certificata del Ministero della giustizia.
Art. 5Gestore dei servizi telematici.
Art. 6Portale dei servizi telematici.
Art. 7Registro generale degli indirizzi elettronici.
Art. 8Sistemi informatici per i soggetti abilitati interni.
Art. 9Sistema informatico di gestione del fascicolo informatico.
Art. 10Infrastruttura di comunicazione.
Art. 11Formato dell'atto del processo in forma di documento informatico.
Art. 12Formato dei documenti informatici allegati.
Art. 13Trasmissione dei documenti da parte dei soggetti abilitati esterni e degli utenti privati.
Art. 14Documenti probatori e allegati non informatici.
Art. 15Deposito dell'atto del processo da parte dei soggetti abilitati interni.
Art. 16Comunicazioni per via telematica.
Art. 17Notificazioni per via telematica.
Art. 18Notificazioni per via telematica eseguite dagli avvocati. (1)
Art. 19Disposizioni particolari per la fase delle indagini preliminari.
Art. 20Requisiti della casella di PEC del soggetto abilitato esterno.
Art. 21Richiesta delle copie di atti e documenti.
Art. 22Servizi di consultazione.
Art. 23Punto di accesso.
Art. 24Elenco pubblico dei punti di accesso.
Art. 25Iscrizione nell'elenco pubblico dei punti di accesso.
Art. 26Requisiti di sicurezza.
Art. 27Visibilita' delle informazioni.
Art. 28Registrazione dei soggetti abilitati esterni e degli utenti privati.
Art. 29Orario di disponibilita' dei servizi di consultazione.
Art. 30Pagamenti.
Art. 31Diritto di copia.
Art. 32Registrazione, trascrizione e voltura degli atti.
Art. 33Pagamento dei diritti di notifica.
Art. 34Specifiche tecniche.
Art. 35Disposizioni finali e transitorie.
Art. 36Adeguamento delle regole tecnico-operative.
Art. 37Efficacia.




 
Siti Tematici
Giustizia Tributaria
Giustizia Lavoro
Giustizia Codice della Strada
Giustizia Famiglia
Giustizia Condominio
Giustizia Fallimento
Avvocati e Deontologia
In breve
Ebook ultime novità

COME APPLICARE LA PRIVACY E IL GDPR AGLI AVVOCATI E COMMERCIALISTI
Con esempi documentali e casi pratici
di Paolo Rosetti - Fabio Pari - Eugenia Canistro - Filippo Capanni - Massimiliano Sarto - Camilla Cicchetti


L'APPLICAZIONE DELLA PRIVACY (GDPR) AGLI ENTI NON PROFIT
Con esempi documentali e casi pratici
di Paolo Rosetti – Fabio Pari – Eugenia Canistro - Filippo Capanni – Massimiliano Sarto – Camilla Cicchetti


GUIDA PRATICA PER L’APPLICAZIONE DELLA PRIVACY (GDPR)
Con esempi e schemi riepilogativi
di Paolo Rosetti – Fabio Pari – Eugenia Canistro - Filippo Capanni – Massimiliano Sarto – Camilla Cicchetti

 
CASSAZIONE.net
L'aggiornamento in tempo reale dei professionisti

ISSN: 2532-8727



 

Informativa sull'uso dei cookie
Informativa sulla privacy



 
© Copyright 2001-2020 Cassazione s.r.l. - P.Iva 06810661006 - Via Antonio Garbasso, 19 - 00146 Roma - tel: 06 69922624 - fax: 06 69781790
Pagina generata in 0.027 sec